lunedì, aprile 27, 2009

Concretezza e ripartenza

Bastano queste due parole per riassumere la prova (davvero straordinaria) dei Katenacci, che si sbarazzano non senza problemi della compagine di Pietro Mera & co. Sotto di un gol dopo pochi minuti (bordata imprendibile che sbatte sul palo e si infila in rete), i pettirossi faticano a riorganizzarsi, ma l'esperienza dello zio e la prova maiuscola di Massimo a destra rimettono le cose in sesto e incanalano la partita sui giusti binari.

Risultato finale: Katenaccio 5 - 1 PietroMera & co.
Marcatori: Yuri (2), Massimo, Zio, Francesco

Chila 7: incolpevole sul primo gol, fornisce la solita prova quadrata. Solite parate a salvare il risultato, ha il merito di non sedersi dopo le finte brasiliane di un avversario e salvare il risultato sul 2-1.

Rocky 6,5: soffre, e molto, i problemi fisici che lo accompagnano da tempo e lo costringono a dare forfait per i prossimi impegni. Cerca di disimpegnarsi sulla fascia sinistrra con discreto successo, ma per quanto detto non ha potuto fornire un apporto costante per tutta la gara.

Zio 7,5: il solito, straordinario, atleta. Il primo a ripartire dopo lo svantaggio, l'ultimo a mollare in situazioni di difficoltà, sprinta e riparte, lancia palloni con precisione e realizza il gol del 4-1 con azione prorompente e palla all'angolino.

Massimo 8: il migliore in campo, nonostante la sua stazza corre forse più di tutti, e a destra si concede davvero pochissime distrazioni. I suoi traccianti sono veleno per gli avversari, e quando decide di far male, colpisce con una randellata dalla distanza che si infila proprio all'incrocio dei pali.

Francesco 7: un altro nuovo innesto, il rosso (di capelli) per i rossi è nuova linfa in mezzo al campo. Non corre e suda come il Puma, ma il suo dinamismo è eccezionale, sebbene abbia sbagliato qualche tiro di troppo. Si concede però l'esordio con gol, quello del 5-1.

Yuri 7,5: per le molteplici assenze, si offre nell'inedito ruolo di punta. E per uno che di mestiere fa il difensore, realizzare una doppietta non è da poco: nonostante si tratti di due tapin, lui è sempre presente e si fa sentire. Poi un avversario entra duro su di lui, e si innervosisce: poco male, poiché la partita era quasi terminata.

Marco 7: il nostro bomber rimane a secco, e questa è una notizia. Ma l'attaccante non deve solo saper segnare, ma anche tener palla e far salire la squadra, e in questo la nostra punta è molto, molto bravo. E se poi non si segna quando la squadra vince, non possiamo lamentarci...


by Chila

4 commenti:

Chilavert ha detto...

Il mio voto di squadra è 7 e mezzo. Non abbiamo mai giocato in maniera così compatta, con ripartenze e azioni ragionate. Non abbiamo mai perso la calma e non ci siamo disuniti.

Grandi ragazzi!

Julian Ross ha detto...

se è il francesco che penso io...non è mica un esordio...

Rocky ha detto...

Concordo pienamente con Chila!
Sempre meglio raga, sempre meglio! ;)

Antonio ha detto...

Ragazzi, siete troppo buoni con lo zio. L'esperienza sarebbe niente senza la Vostra tenacia e freschezza atletica. Non siete solo forti, siete una vera squadra.
Zio.