mercoledì, agosto 22, 2007

Comunicato Stampa

La dirigenza del C. F. Real Katenaccio rende nota una importante decisione a mezzo comunicato:

Comunicato Stampa #1 - Stagione 2007/2008

4 commenti:

mik ha detto...

Personalmente, perchè posso parlare solo a titolo personale, mi rammarico per la decisione presa dalla dirigenza biancorossa. Prendo atto della collegialità della decisione in questione, ed esprimo l'augurio di una pronta ripresa delle sfide tra le due compagini, superando gli attriti recentemente emersi, stando al comunicato della dirigenza del Katenaccio, nell'ultimo incontro (in cui fortunatamente il sottoscritto non ha fatto un cazzo di niente:). Differenze tra le attitudini in campo ce ne sono, e forse bisognerebbe accettare il fatto che queste differenze possono convivere senza necessariamente essere sanate, cosa che ha rischiato di diventare controproducente per entrambi. Forse bisognerebbe un po' tutti imparare a lasciare sul campo quanto accade in campo, senza portare le questioni sul piano personale, cosa che forse è la causa di molti equivoci accaduti tra le due compagini. Il trofeo Birra Peroni è stato già organizzato; magari potreste ripensarci e disputarvi il primo trofeo della stagione contro di noi.

MRK ha detto...

Ragazzi, mi (baRocco) permetto di dirvi cinquecentotrentuno (stando a Word) parole, poi fatene quello che volete.

Ho letto questo "comunicato stampa" e davvero non so decidermi se ridere o piangere.

Quando, nel passato recente, ho pensato che qualche mio compagno stesse esagerando nel muovere accuse nei vostri confronti, nel fare distinguo inopportuni o anche semplicemente nel lamentarsi a titolo personale e/o di singoli episodi, gliel'ho detto - anche pubblicamente, anche peraltro non avendone del tutto il diritto di farlo - ed ho proposto delle alternative "razionali e consapevoli", ma (credo) pacifiche e rispettose nei vostri confronti; adesso, invece, mi sembra che ve ne siate andati del tutto per la tangente.

Questo tipo di dialettica da collettivo maoista è multivoca, intellettualmente poco corretta, e soprattutto non necessaria.

Il CF Real Katenaccio ha deciso...
chi sarebbe questo CF Real Katenaccio? Io non lo conosco; conosco invece Giulio, Duni, Puma, e mi piacerebbe parlare con degli esseri umani, responsabili delle loro scelte - non con un'entità intrinsecamente non in grado di farne.

Mancata possibilità di condivisione di talune posizioni ufficiali sostenute da alcuni esponenti...
Meno male che il retorico è Trizio: chi di noi ha sbagliato nei vostri confronti? cosa di ciò che ha detto o fatto non va giù a qualcuno di voi? a chi di voi, in particolare? nomi, cognomi, soprannomi, fatti; spieghiamoci, perchè così non si capisce niente.

La società coglie l'occasione per esprimere la propria stigma verso tutti i comportamenti anti-sportivi, dentro e fuori dal campo, all'interno o all'esterno della società.
Cioè? dal momento che non credo che siate usi dirvi le cose tra di voi editando "comunicati" col LaTeX, desumo che stiate parlando con noi. Ma di cosa, esattamente? di chi non toglie la gamba e salta coi gomiti alti? delle mille e una provocazioni di Trizio? delle scuse di Duni non accettate da parte di Makako? Io non capisco, e temo non si capisca proprio.

Cogliamo l'occasione per ringraziare l'Atletico Pappalettere per tutti i sani momenti di sport che le compagini...
Cazzo, neanche i ringraziamenti sono diretti; suona ben strano un: "ti ringrazio caio perchè io e te abbiamo fatto la cosa x"...

Perciò vi invito: veniamo al punto ed ognuno dica quello che pensa.
Altrimenti davvero è tutta retorica, prese d'atto, o di posizione, responsabili della comunicazione. Specie poi dal momento che "ufficialmente" avete de facto sospeso le sfide con noi, quindi, per così dire, non c'è più nulla di tangibile da perdere.

Certo - mi sembra anche inutile dirlo - siete liberi di fare unilateralmente quello che volete, nè dovete spiegazioni ad alcuno di noi delle vostre scelte; ma se non vi spiegate sappiate che non tutti potranno capire veramente la vostra decisione.

Io voglio che Soda, Mimì, Duni e Cruz mi dicano: baRocco, io non voglio più giocare con te e la tua squadra per questo questo e quest'altro motivo. Vi chiamo io, ho Aladino VOIP, mandatemi i vostri numeri di telefono [roccodrum@yahoo.com] e ditemi a che ora volete che vi chiami, possibilmente non di mattina perchè dormo. Vi prometto che parlerò in maniera semplice, sintetica, ufficiale e rappresentativa almeno del 50%+1 di ciò che mi compone.

Un buon 90% di baRocco.

mik ha detto...

Credo bisogni rispettare la decisione espressa nel comunicato. personalemente l'unica cosa che non mi e' chiara e' cosa dovremmo fare per poter riallacciare i rapporti. Insomma, e' giocando che si vede se le cose vanno bene o meno, e in questo modo, con questa sospensione, non so davvero cosa potremmo fare per dimostrare la nostra buona fede. In somma, la decisione e' chiara e anche le motivazioni, anche se bisognerebbe andare a fondo. Quello che non e' chiaro e' la proposta del Katenaccio per superare il problema, ossia la ricetta da seguire. Su questo credo che il comunicato non dica molto.

el Capitàn ha detto...

Cari amici del Katenaccio, ho appreso del comunicato dirigenziale postato sul forum del Pappalettere a seguito del diverbio avvenuto dopo l’ultima partita giocata insieme.
Vi ripropongo il mio intervento sul topic, anticipando che non si tratta di un testo polemico anche perché non ero presente in quel momento.

-------

Sono pienamente d'accordo a metà del tutto, con quanto espresso da Ba'Trizio.
Makako ha parlato a titolo personale, con un tono (secondo me) giustificabile dall'arrabbiatura del momento. In più passata la foga, il Mako ha sdrammatizzato scherzando sull'infortunio che la prox volta intende procurare al vostro portiere.... :) :) :)

Qualche anno fa ci trovammo in una situazione anal-oga, a seguito di un fallo che vide come carnefice un villano che ha giuocato alcune partite nel Real Japigia.

Il vastaso in questione dopo aver commesso un fallaccio fuori luogo, gratuito, inutile ne' giustificabile nei miei confronti, ha ritenuto legittimo mettermi le mani in faccia quando gli ho fatto ripetutamente notare che una persona assennata non compie certi gesti.

Il giorno seguente mi permisi di comunicare ad entrambe le squadre che non sarei più sceso in campo contro gli Japigini se tra loro fosse ricomparso "Mister Simpathyx".

APRITI CAELO!!! Un coro unanime di turpiloqui e biasimi vari si levò compatto contro me e contro il Pappalettere perché: "Voi non avete mai fatto un torneo quindi non sapete cosa significa giocare a calcio. Noi, invece, sappiamo come si gioca e sappiamo anche quando e come è giusto fare i falli.... ... ..."

Se è vero, come è vero, che il Pappalettere non ha mai partecipato ad alcun torneo proprio per conservare codesto spirito divertentista, forse non avevo tutti i torti mentre cercavo di fargli comprendere che a ragionare così bisogna essere un po' coglioni...

Naturalmente i due episodi sono ben diversi e non mi passerebbe mai per la testa di pensare una cosa del genere nei confronti di alcuno tra i Katenacciari. (Tranne Maurizio ovviamente, che invece finirà travolto da una mandria di buoi inferociti che scorrazzano sul campo 7!! ;) ;) ;)...)

L’aspetto comune alle due vicende che vorrei far notare, è nelle dinamiche di gruppo: in una combriccola può avvenire che si faccia fronte comune in merito ad una certa questione, coinvolgendo tutti nelle beghe che riguardano pochi.

Inciampare in questo tranello secondo me sarebbe un errore. Personalmente ritengo i Katenacciari tra gli avversari più simpatici ed affidabili con cui ci siamo confrontati (eccezion fatta naturalmente per Maurizio!! :) :) :)...) e mi dispiace pensare di non dover più giocare con voi. (Escluso Maurizio!! :) :) :)... ).

In ogni caso rispetto le vostre decisioni e comunque sono disponibile nel caso ci si voglia incontrare per chiarire.

il Capitano Ba'Gigi.