sabato, settembre 13, 2008

più (live from riva del garda)

Più forti. Più dominanti fisicamente, più incisivi, con più tempo per passare (e lanciare lungo), soprattutto più convincenti in attacco. E’ la storia di una partita vinta giustamente dal Pappalettere, 5 a 3 il risultato finale. Il Katenaccio paga una squadra la cui lunghezza è ingiustificabile (i corallati hanno giocato con 3 punte, 2 torri e infiniti lanci lunghi), ma allo stesso tempo è evidente un cambio di ritmo, una voglia, una grinta, ben visibile nell’arrembaggio finale. I pettirossi perdono, ma se avessero fatto la zingarata non sarebbe stato così sconcertante.

Chilavert 6: due splendide parate, qualche farfalla, l’errorino-errorone di giornata sulla bomba di Sbrings, la necessità di uscire dai pali a causa dell’infortunio di Yuri e gli scompensi tattici che ne conseguono. Eppure ci vuole lui per segnare un supergol.

Yuri 5: non è serata. La doppia bardatura alla caviglia e una condizione atletica fortemente ridimensionata rispetto a 3 giorni prima portano al gol di Ba’Antu e in generale all’invasione della nostra fascia destra. Tutto questo per una partita di beach-soccer. Ma non bastavano i difensori rotti?

Mimì 6,5: se c’è una punta che Mimì soffre, quella è Sbrings. Se Sbrings decide che si gioca prima di tutto con la squadra, l’anticipo diventa impossibile, a meno che non attacchi il cazzo di Pj alla punta del piede. Fisicamente le prende ma non si arrende, fa il possibile, ogni tanto viene mandato per le terre. Senza di lui dietro sarebbe stata notte fonda.

Duni 6: nella sua prima sfida da infermeria-addicted, un’ora dopo aver visto le lastre e l’alluce a forma di mela sbucciata, non sente dolore per tutta la partita. E corre come un pazzo. Grave l’errore di posizionamento sul gol dell’1 a 0 di Makako, decisivo per le sorti della partita. Per il resto gioca più che discretamente, anche a destra quando si inventa ala e tenta di suonare la carica. L’impegno annacqua l’errore e lo porta alla sufficienza.

Puma 5,5: indispettito dall’indisciplina tattica delle punte cerca di suonare la carica lì davanti, ma non si rende conto che Katenaccio-Pappalettere diventa una sfida tra i portieri, a chi lancia più in avanti e alto la palla. Essendo lui mediano, diventa poco più che un osservatore della resistenza pettirossa e del languore lì davanti. Avrebbe dovuto accorciare la squadra, i compagni non lo aiutano un granchè. Nel finale emerge il coraggio del capitano.

Marco 5,5: non deve essere facile giocare sapere che arrivano spioventi random, ma lui comunque ha poche giustificazioni quando decide che la fase difensiva non va fatta. Con le ali più basse avremmo parlato di un successo, così dobbiamo riferire di un insostenibile schema a 3 punte, ancor più insostenibile considerando che Cruz oramai gioca da numero 10 atipico, più che da ala o da centravanti. Non malaccio, ma da rivedere la lettura tattica della partita.

Soda 5: lui ci prova, ci prova tantissimo. Ma è un pianto. Quando si mangia un gol già fatto davanti a Ba’Sandro, i pettirossi capiscono (definitivamente) che non è serata. Appare in ritardo di condizione, lui in verità ce l’aveva detto. Ma almeno un gollettino di culo, uno dei tuoi, uno di quelli che ti hanno reso celebre dentro e fuori dal campo, rendendoti il vero fenomeno di Facebook…

Cruz 6,5: se vedesse la porta…perché oggi i compagni li vede, l’atteggiamento è quello giusto, di chi vuole davvero giocare per la squadra. Le doti tecniche ci sono, basta l’illuminazione per sfasciare le difese avversarie. Oggi però (sì Cruz, siamo incontentabili) non riesce a trovare i pali, talvolta l’ultimo passaggio, nel finale torna il Pancho Villa di Japigia, corre senza meta, si innervosisce. Ma va bene così. Ti dobbiamo trovare uno psicologo…

46 commenti:

giggione ha detto...

commenti e voti giusti.
Non vi preoccupate, la prossima volta... ve ne facciamo 12!

Segnate nel vostro calendario che il 4 ottobre si gioca il camel trophy. quadrangolare in onore del cammello!
attendiamo conferma

Michele ha detto...

Auguro a Dino di rimettersi presto e che la microfrattura sia davvero micro, anche nei tempi di recupero...

Chilavert ha detto...

Umiltà.
Se solo, in determinati contesti, ce ne fosse un pizzico in più, il mondo andrebbe bene.

Per motivi che è inutile risottolineare, e che ho già spiegato ai miei "provvisori" compagni di squadra, declinerò da oggi in poi qualsiasi invito a giocare contro la squadra che abbiamo affrontato giovedì.

Per i miei compagni di squadra: le farfalle sono un compagno di vita per le prime partite della stagione, purtroppo quando mi fermo per due mesi poi per riprendere a buoni livelli ce ne vuole.

Per gli avversari: la prossima volta ne farete sicuramente anche 15 se il katenaccio non troverà un portiere, ma non montatevi la testa, che le squadre forti sono ben altre ;)

(qualcuno ha detto SuperDIBros?)

Doonie ha detto...

Chila, noi puntiamo su di te. Io ho toppato sull'1 a 0, Yuri sul terzo gol. Non c'è problema :)

Michele ha detto...

Peace and love...

Pirellone ha detto...

Chila, sinceramente non vedo motivi validi per giungere a queste conclusioni.Se pensi che l'intervento di Giggione ti abbia offeso,voglio ricordardi che dovresti entrare nell'ottica della coglionella (chiedi al Puma o Doonie),senza sentirti offeso...
Nessuno di noi è così forte da meritare la tua ammirazione (sennò ci pagherebbero per giocare e non il contrario), quella riservala ai professionisti. ;)

Soda ha detto...

Già solo il concetto di "Camel Trophy" è qualcosa di eccezionale. Non so se rendo l'idea...:)
Se non è esempio di coglionella questa!
Per il resto io sto ucciso atleticamente, tra un pò sono convinto di migliorare, ma non sprecate i 6,5 a Cruz perchè le partite durano finchè i fari non vengono spenti ed il giudizio deve considerare anche questo. :)
Un bacio,

Soda

giggione ha detto...

Non capisco il post di chilavert.
Forse ci manca qualche tassello.
Prego fare chiarezza onde evitare inutili polemiche.
Sono convinto che comunque chila intendesse che non voleva giocare con noi perche' se la squadra non lo copre a sufficienza, e' fastidioso prendere 12 gol... eheh.
e quindi nella prossima preferisce non giocare.
Ricordatevi di dare conferma del camel trophy sul nostro forum http://www.pappalettere.it/forum/index.php?topic=380.0
grazie

Michele ha detto...

Peace and love tra le squadre...
O se si vuole, si puo' discutere serenamente tra persone, possibilmnte non sui forum o blog, causa di ulteriori equivoci...

Doonie ha detto...

Trizio paciere?
Dopo Berlusconi spazzino a Napoli, un'altra grande trovata dei guru della comunicazione :)

Michele ha detto...

Trizio si e' stancato di plemozzare sempre; ma non da adesso, da molto tempo. Da tempo ho scelto la strada del dialogo, spero di essere seguito da piu' persone possibile...

Chilavert ha detto...

Innanzitutto, alcune considerazioni. Per qualsiasi cosa, in qualsiasi ambito, esiste una dimensione, un contesto in cui inserire delle valutazioni. Per questo, esistono squadre professionistiche da ammirare, squadre dilettantistiche da ammirare, squadre amatoriali da ammirare. Per questi motivi, consiglio sempre di visionare qualche cassetta dei SuperDIBros :)

A parte questo, parliamo ora dell'ottica della "coglionella" sbandierata da molti. Negli anni, tramite il mio sito, ho organizzato ventisette (ho controllato poco fa) partite simil coglione, dette "Laureateci Cup", di tutti i generi: partite miste (uomini/donne), fra amici, studenti/docenti e così via.

Bene, in 27 partite non è mai capitato, ad esempio, che un portiere, tanto ciccio quanto sbruffone, si andasse ad impicciare l'attaccante avversario giusto perché questo non si era accorto che il gioco era stato fermato. O, ad esempio, nessuna persona ha fatto il gesto di dare uno schiaffo ad un altro giusto perché aveva subito fallo.

Se per voi queste sono "partite alla coglionella", beh, le lascio giocare a voi, che io ho ben altro a cui pensare.

cordialmente

Michele ha detto...

Credo che il buon Chila colga nel segno nel sollvare il problema, anche se paragonare esperienze diverse tra loro per tempi, modi e stroia e' sempre pericoloso. Quando si conosce poco un ambiente e le persone che lo compongono si corre sempre il rischio di formulare giudizi affrettati. Resta che se un problema agonismo esiste, lo si deve affrontare seriamente. Potremmo anche ricordare come in 11 anni di storia pappalettere non ci sia mai stato un episodio di degenerazione di alcun tipo, ma questo comunque non basterebbe a convincere gli scettici. Pertanto, se davvero c'e' interessea appronfidre le cose, si mettano da parte le statistiche, e ci si rimbocchi le maniche tutti per riadeguare lo standard agonistico al livello appropriato. Interventi al di fuori della dimensione del dialogo costruttivo rischiano di sortire invece l'effetto contrario e di ottenere l'effetto opposto. E questa e' l'esperienza umile di 400partite organizzate "alla coglionella"...

Puma ha detto...

Sul fatto che in 11 anni di storia pappale non ci sia stato alcun episodio di degenerazione ti sbagli: io stesso ho vissuto il principio di rissa tra Pirellone e Fausto; mi è stato raccontato anche di come il Pampa si sia reso un'altra volta protagonista di episodi spiacevoli; inoltre pare che nel passato le partite con il Real Japigia siano state sospese per eccesso di agonismo (di questo però non so molto).

Solo per dovere di cronaca. Non voglio al momento entrare nel dettaglio di questa discussione.

Michele ha detto...

Ma quegli episodi non erano unilaterali (e spesso il pappa e' stato vittima, non carnefice), ma causati da entrambe le squadre. Viene sottaciuto come tra l'altro tutti gli episodi da te citati si chiusero elegantemente da entrambe le parti con strette di mano e riconciliazione vera. No comment sulle sifde con il Real japigia, in cui non e' successo niente degno di nota, se non un agonismo un po' esagerato, qualche polemica e nulla piu'). 11 anni sono tanti e qualche episodio fuori controllo (e poi rientrato elegantemente) ci puo' stare. Quello che non ci puo' stare e che non ci si chiarisca subito personalmente. Se si continua a polemizzare il giorno dopo via forum, non si va avanti verso la comprensione reciproca, spero che due anni di discussioni abbiano almeno portato a questo. giggione si e' scusato pubblicamente per il fallo su Marcolinho, e questo e' un bel segno che andrebbe raccolto e usato per distendere i rapporti discutendo costruttivamente.

Neanche io voglio x il momento discuetere di questa questione, specie perche' non presente in campo. Ma vorrei precisare che non intendero' discuterne neanche in futuro se si seguiranno gli schemi del passato, ossia muro contro muro con reciproco scambio di accuse. Il clima eccessivamente agonistico e' il furtto di incomprensioni e tensioni alimentate da entrambe le compagini. Inutile tirare fuori questo o quell'episodio: entrambe le compagini potrebbero farlo e saremmo punto e da capo.

Se se ne vuole parlare, lo si deve fare mettendosi tutti in discussione, senza accusare ne' Katenaccio ne' Pappalettere di essere cause unilaterale dell'agonismo eccessivo che regna in campo. Se ognuno continuera' a difendere il proprio cantuccio, non andremo da nessuna parte.

Mi auguro di trovare interlocutori su questo pinao. Gia' con Dino stiamo lavorando in questo senso.

Chilavert ha detto...

Caro Michele, anche se non ci conosciamo mi permetto di dirti che le buffonate, gli impicciamenti ecc. non fanno parte del cosiddetto "agonismo". L'agonismo è ben altra cosa.

E comunque, dato che certe cose mi fanno agitare, quale miglior modo di chiudere la questione se non quello di starmene a casa mia mentre voi vi divertite sul campo? Non morirò per una partita in meno giocata.

Michele ha detto...

Guarda Chila, massimo rispetto per il tuo modo di vedere le cose, anche perche' non conoscendoci di persona non posso giudicare oltre. Non ero presente al campo, e non posso entrare nel merito. ma questo tuo intervento capita involontariamente a trovarsi all'interno di una disputa annosa tra le squadre. Mi auguro che questo tuo intervento, tra l'altro legittimissimo, sia punto di partenza per una reciproca comprensione, e non per una strumentalizzazione per rinfuocare i litigi vari.

A volte il distinguo tra "agonismo" e "buffonate" e' labile. Non ho visto gli episodi, quindi non posso giudicare. Ma comunque sia andata, hai la fortuna di aver trovato persone che ti hanno risposto chiedendoti scusa e invitandoti ad un chiarimento. Questo non lo trovo cosi' scontato. magari potresti dare una chance al dialogo.

Invito tutti, indipendentemente dal colore della casacca, a fare altrettanto e a cercare di capirsi, evitando di strumentalizzare questo episodio.

Ciascuna delle due compagini potrebbe produrre un'ampia letteratura anecdotica per accusare l'altra compagine di questo o quello: cosi' non se ne esce piu'. Sono disposto a discuetre di nuove forme di confronte altre rispetto a quelle provate fino ad ora con volenterosi del katenaccio. Dino sta dando ottimi segnali a proposito.

Doonie ha detto...

Io sto con Chila, tutta la vita.

La frattura me la sono fatta contro il Pappalettere. Certo, poteva succedermi in qualsiasi momento e non intendo puntare il dito contro nessuno in particolare. Però...

Come dicevo a Trizio in privato, è stato perso il momento buono per invertire la tendenza. Troppo spesso le partite alla coglionella sono diventate partite a vincere a tutti i costi.
E quando si fanno cose a tutti i costi spacciate per amichevole, ci si sente un po' così..infastiditi.

E' la combinazione Katenaccio-Pappalettere, sono le sfide tra le due squadre a trasfigurarci.

Io non ci sto più. Se vogliamo invertire la tendenza invece, giocando a pallone senza paura di farmi male (non sono un cuor di leone sui campi di calcio, nè voglio esserlo), iniziamo a coglionare una cosa: il risultato finale.
Voglio perdere 20 a 0 e mettermi a ridere, voglio perdere di un gol, arrabbiarmi (perchè ci sta) e non essere preso in giro (sempre), perchè a volte si è nervosi quando si perde e bisogna saper vincere.

Questo manca.
Pappalettere, fatemi tornare voglia di giocare contro di voi.

Michele ha detto...

L'intervento di Dino che cita una nostra conversazione personale ci sta tutto.

Un solo appunto: la cosa funziona se sono entrambe le squadre a volerlo, perche' a creare un certo clima sono state entrambe le compagini. Inutile stare qui a elencare gli episodi. Come detto, ciascuna squadra potrebbe presentare un'anecdotica ricca e circostanziata con cui accusare l'altra squadra di questo o quello.

Concordo con Duni, dunque, ma l'invito rivolto al Pappalettere va rivolto a tutti indiscriminatamente e indipendentemente dal colore delle maglie. Fin quando continueremo a tirar fuori questo episodio, come il piede di dino o il naso di makako, non andremo molto avanti.
E fin quando continueremo a considerare come responsbailita' dell'altra compagine lo stato attuale delle cose, allora prevarra' sempre la logica del muro contro muro.

E' sempre il momento buono per invertire la tendenza, e i posts di giggione e pirellone su questo topic fanno ben sperare. Pero' ci si deve dare tutti da fare, altrimenti mi verrebbe da pensare che ci sia uno schieramento trasversale che ha interesse acche' accada il contrario, e questo non lo voglio neanche pensare.

Quanto a Chila, ha espresso il suo legittimo contributo, con i suoi pregi e i suoi limiti, come quello di conoscere poco la storia delle ruggini tra le squadre. Mi auguro che egli raccolga gli inviti alla reciproca comprensione posti dai miei compagni su questo blog.

Chilavert ha detto...

La "storia delle ruggini tra le squadre" la lascio a voi. Io non faccio parte ufficialmente di nessuna squadra, e per questo mi guardo bene dal mettermi in mezzo. Per questo, ribadisco, resterò a casa quando ci saranno partite tra katenaccio e pappalettere

Michele ha detto...

Chila, come detto, sei libero di prendere le decisioni che ritieni piu' opportune. Io le rispettero'. Pero' vorrei farti notare che tu hai definito un nostro compagno "un portiere, tanto ciccio quanto sbruffone". Scusami se te lo faccio notare (e dopo ti lascio in pace), ma non mi sembra un modo di fare che garantisce al tuo prossimo lo stesso rispetto che pretendi per te.
Spero che ci possa ripensare e di incontrarti in campo al piu presto.

Chilavert ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Chilavert ha detto...

Io non lo voglio, il rispetto, né tantomeno lo do', perché non l'ho ricevuto. Non so se è chiaro il concetto... che poi, è stato il portiere stesso ad avermi definito un "vero portiere" perché avevo la fisionomia, dandosi da solo del ciccio :D

Ad ogni modo fate quello che volete, sfottetevi, scannatevi, ma ovviamente io non farò mai parte di questa situazione.

giggione ha detto...

Dispiace il tuo modo di affrontare il problema. Non chiedi rispetto e probabilmente non lo meriti visto che condanni in contumacia le persone senza possibilita' di replicare.
Mi chiedo in cosa la mia squadra abbia mancato nei TUOI confronti.
Mi chiedo in cosa il mio portiere sia stato sbruffone.
Penso che sia comprensibile (non giusto)arrabbiarsi se uno a gioco fermo ti tira addosso il pallone e per di piu' ti insulta (forse la lontananza non ti ha permesso di vedere e sentire bene)
Mi chiedo cosa ci sia di incredibile se dopo che uno ti tira la maglietta tre volte ti stizzisci.
Sono il primo a condannare qualsiasi forma di antisportivita' o scorrettezza e certo non sono contento quando qualcuno reagisce, anche solo verbalmente.
Io sono abituato a riconoscere i miei errori e ad ammetterlo, purtroppo non e' da tutti.
Ho fatto un fallo a Marco che, pur non avendo causato nulla, poteva essere pericoloso e mi sono sentito in colpa per due giorni. Mi sono scusato nell'immediato, nel post partita e pubblicamente sul forum.
Vivo la partita con agonismo e non ho mai fatto male a nessuno.
Penso che sia molto piu' scorretto dire a Soda (che e' sempre correttissimo) che si e' buttato. Fatto sta che alla fine della partita io vado sempre dai miei ragazzi a segnalare eventuali eccessi per cercare di contenere i toni. E nella vostra squadra?
Noto che vi comportate come dei bambini che litigano senza la voglia di arrivare a qualcosa di concreto.
Scusa dino ma per quale motivo dovrei farti tornare la voglia di giocare con noi se tu non ne mostri alcuna? Ma per quale motivo non provi tu per primo a far tornare a noi la voglia di giocare con voi?
ma per quale motivo devo assistere a una discussione che di dialogico non ha niente se non il rinfacciare episodi. Invece di seguire la strada positiva mostrata una volta tanto da trizio, vi trincerate dietro un muro di silenzio e di posizioni arroccate che danno tanto il sapore di voluta scarsa elasticita' mentale.
Se volete avere ragione a tutti i costi e questo deve essere fatto sacrificando i rapporti interpersonali e la possibilita' di "crescere insieme", fatelo da soli.
Io mi sono scocciato di questo modo di fare, di questo sentirmi sempre sotto accusa da chi fa i nostri stessi errori.
se volete fare una gara su quante volte si e' fatto male un pappale piuttosto che un katenacciaro, siete fuori da quella che e' una sana discussione.
E comunque giovedì non mi e' sembrato di vedere niente di particolare che possa giustificare tutto questo casino.
Se avete voglia di giocare con noi ditelo, se non avete voglia, fatelo altrettanto.
Io sono sempre pronto a parlare e discutere, se volete sapete come, altrimenti non moriro'.
giggione

Chilavert ha detto...

giggione,
è mai possibile che io, alla prima volta che ho giocato contro di voi, ho sollevato questo problema e per magia è successo tutto sto casino? qualcosa di concerto sotto c'è.

Cerca di far partire le tue disquisizioni da questo punto e non di girarci attorno. Per il resto, continuo nella mia preghiera, finché non sarò ufficialmente parte di questa squadra, di non dire "vostra". Non mi sento di appropriarmi di qualcosa che non è mio.

Chilavert ha detto...

volevo dire concreto, non concerto...

giggione ha detto...

Chila,
tu hai ragione nel sollevare un problema presente e anche nel non voler giocare se il clima non ti piace, come non piace anche a me.
Non ho pero' gradito le tue accuse senza doverose spiegazioni.
spero di poterlo fare di persona.
sAluti
Giggione

Michele ha detto...

Chila, nel momento in cui hai detto di voler stare fuori dalle polemiche tra squadre ti precludi la possibilita' di speculare su i rapporti tra le squadre, e mi piacevi di piu' quando ti attenevi a questo principio da te enucleato.

Lascerei dunque ad altri se tra le squadre ci siano problemi o meno. Questo per evitare altre polemiche.
Aggiungo che ti e' stato chiesto scusa piu' di una volta, anche se non sempre era chiaro x cosa. Se vuoi andare diritto x la tua strada, contro tutto e tutti, fa pure.

Quanto al rispetto, io lascerei perdere. Sei stato poco simpatico con uno che a te personalmente non ha fatto nulla, e se davvero non sei membro del katenaccio, allora non dovresti avere tanto a cuore di entrare in dispute riguardanti fatti di gioco in cui non ssei protagonista.

Chiudo, rioffrendoti il rispetto e lasciando a te la scelta se ricambiarlo o meno; resta che se davvero ti vuoi tirare fuori da dispute in cui non c'entri, allora sarebbe meglio evitare di spiattellare certe cose sul forum, dove possono essere fraintese e strumentalizzate.

Meglio rivolgersi ai diretti interessati in forme e modi educati.

Chilavert ha detto...

mah, qua si passa da uno stato d'animo ad un altro, da un eccesso ad un altro

Una cosa è certa: mi si può dire di tutto ma non che sono maleducato. E per quel che riguarda il "non entrare in certe dispute" o il "non spiattellare certe cose sul forum" (che poi è un blog, perdonami la correzione ma sono un informatico e ci tengo a certe cose), non credo che ci sia una loggia massonica a sorvegliare su queste partite e che per questo motivo non si possa nemmeno esprimere il proprio parere.

Michele ha detto...

Guarda lungi da me fare censura, ma per puro dovere informativo, visto che ti riferisci spesso ai rapporti tra le squadre, devi sapere che si e' deciso di riservare l'uso del (nostro) forum e del blog (del Katenaccio) per le questioni organizzative, mentre per le questioni legate a dispute o comunicazioni legate a vicende personali tra uno o piu' membri delle squadre vale la regola del confronto personale di fronte ad una birra, e se vuoi fare altrettanto ci trovi pronti ad una chiacchiera ed una bevuta.

E' ovvio pero' che se scrivi che il nostro portiere e' un ciccione etc, e' normale che qualcuno ti risponde. Questo blog lo leggono i membri di 5 squadre almeno; quindi e' ovvio che non e' la tua facolta' ad esprimerti liberamente ad essere in discussione, ma il fatto che abbia espresso giudizi un po' forti senza pensare che magari l'interessato poteva leggerti. Ovvio che puoi scrivere quello che ritieni piu' opportuno, ma allo stesso tempo mi auguro che lo stesso diritto sia garantito a chi ti risponde, specie se poi chi ti rispond la pensa diversamente da te.

Spero che il caso sia chiuso qui, ma se ne vuoi parlare il 4 c'e' un torneo con fiumi di birra che ti aspetta. Quella e' la sede piu' adatta x parlarne.

Chilavert ha detto...

Sono astemio, in tutto. Ripeto, non ho offeso nessuno ma ho solo ripreso le stesse parole dell'interessato. Buon torneo... e se vi urtano tanto certe parole, cancellate tutti i commenti.

basandro ha detto...

mi sono astenuto dal partecipare fin'ora,pensavo che le cose potessero chiudersi da sole...
facciamo un po' d'ordine...
caro chila,ma chi ti conosce?
ma come ti permetti di darmi del ciccio e dello sbruffone?
e poi affermi di non essere maleducato...
Non ti permetto di lasciare più questi commenti sulla mia persona.
Hai stravolto il senso delle mie parole,in quanto il mio commento pre partita con te riguardava la tua divisa(oggettivamente molto bella)piuttosto che le mie fattezze fisiche..
quanto al fatto dell'essere sbruffone,spiegami il motivo..perchè ho detto:"oh,ma sei scemo"ad una persona che mi ha calciato a gioco fermo un pallone dopo aver urlato:"Ma vaffanculo?".
Per me il discorso era finito li,con cruz e con tutto il katenaccio non ho mai avuto problemi,anzi...
forse hai sbagliato mestiere,forse dovevi fare lo psicologo,visto che sei cosi' bravo nel delineare la personalità e i difetti delle persone,giudicandole per una frase (tra l'altro contenuta,e molto,nella forma)
se hai qualcosa da dirmi,mandami un mp dal sito di solobari,sono l'utente basandro
non mi va di continuare più questa discussione in pubblico
pace

Puma ha detto...

Ora basta, mi sono scocciato!
Smettete di discutere come dei bambini e imparate a starvene in pochino in silenzio.
Vediamo chi e' il più maturo tra voi ed e' capace di trascurare un discorso che non porta da nessuna parte.

Michele ha detto...

Puma, ti ho scritto su facebook e con mp sul forum: ti sono arrivati?

Puma ha detto...

Ieri sera sono stato in giro appena uscito dal lavoro e stamattina ho da lavorare.
Per l'ora di pranzo conto di leggerli e rispondere.

Michele ha detto...

Grazie, tranquillo, prenditi il tempo di cui hai bisogno. Buon lavoro...

Doonie ha detto...

Caro Cesare,
probabilmente è vero che non voglio giocare più contro di voi. I motivi sono tanti, le responsabilità condivise.
Alla fine risponderò sempre alle convocazioni e quindi giocherò sempre o quasi, anche nelle sfide Kate-Pappa.

Dopodichè credo ci sia un problema di metodo, prima di tutto.
Ed è quello che i problemi personali tra due componenti delle squadra diventa il gioco delle trincee. E' un errore che viene reiterato e che porta sempre alla creazion di fazioni interne, esterne, trasversali.

I post spesso sono fatti di accuse a un componente, mani tese ad un altro, messaggi sibillini ad un altro ancora. E quando si mandano 10 messaggi distensivi e 1 con le gasteme, (è chiaro, fa parte dei difetti umani) quello con le gasteme viene citato ed amplificato, quelli distensivi travolti.

In ogni caso a me interessa del Katenaccio prima di tutto, e degli spazi che il Katenaccio fa suoi, vedi questo blog.
40 thread di gasteme sono troppe, io non voglio che questo posto sia così. Se avete da litigare (e/o da chiarirvi), cosa per altro perfettamente legittima, vi prego, fatelo in altre sedi.

Io qua mi voglio divertire, voglio condividere un'esperienza coi miei compagni di squadra (esperienza che, come per tutte le altre squadre del network, fa del pallone un pretesto per stare insieme e non il motivo fondamentale) e parlare di pallone e di altre stronzate.

Mi dispiace se in qualche modo ti ho offeso o deluso.

Sto provando a rasserenare un clima teso oramai in modo cronico, e lo faccio più per i miei compagni di squadra e per l'amicizia che si è instaurata con alcuni di voi (e questo Cesare, spero rimanga, perchè sei una persona simpaticissima e assolutamente a posto), che per un reale "bisogno" di giocare questo genere di partite.

Se non ci riuscirò, altrettanto serenamente, mi arrenderò. E magari verrò a fare il Pappalo straniero qualche volta, o qualcuno di voi verrà a fare il Pettirosso di scorta.

Chilavert ha detto...

Un'ultima osservazione, poi non dico più niente perché, come mi è sembrato di capire, non si va da nessuna parte.

http://www.pappalettere.it/forum/index.php?topic=376.0

Riporto testualmente: BASANDRO VOTO 7+:Incolpevole sui gol,compie almeno 4 interventi pregevolissimi.Aveva voglia di riscattarsi dopo le deludenti ultime prestazioni e ci è riuscito.Per una volta sicuro anche nelle uscite alte.Come essere sovrappeso e non dimostrarlo.GATTONE

Questo a conferma del fatto che né sono stato smentito sul campo quando ho fatto riferimento alla questione peso, né tantomeno l'interessato fa qualcosa per dire il contratio.

Per il resto, sentitevi pure offesi. Dopo aver letto le pagelle, tornerei al mio primo post: "Umiltà. Se solo, in determinati contesti, ce ne fosse un pizzico in più, il mondo andrebbe bene."

Voto medio, 8. Esagerato e fuori luogo, direi...

Michele ha detto...

Cosa bisogna fare per far terminare questa questione? Per favore, una cosa e' l'autoironia, un'altra e' dire certe cose a uno che non si conosce. Basta cosi', grazie, abbiamo letto e scritto abbastanza.

Chila, hai deciso di non giocare piu contro di noi nonostante i nostri inviti alla riappacificazione? Ok, mi sta bene, pero' basta cosi adesso. Mi sembra che tu sia andato ben oltre i limiti di uno che sostiene di non appartenere ancora a nessuna squadra...figuriamoci quando ne farai parte.

Da adesso nessuno piu' del Pappa risponde o scrive su questo topic.

Doonie ha detto...

Con il 40imo commento mi auguro (per usare un eufemismo) che la partita finisca qua.

La cosa che mi dispiace più di tutte è che abbiamo dato di noi stessi un'immagine molto più aggressiva e barricadera di quella che in realtà c'è tra le compagini.

Abbiamo problemi in campo, questo sì. Ma fuori, sinceramente, non ne vedo.

Chila, condivido le tue perplessità iniziali, molto meno il rilancio della polemica che è stata fatta dopo. Io, così come altri componenti del Pappalettere, stiamo cercando di ragionare serenamente.

Tu ti sei scaldato per l'unico intervento davvero fuori luogo per uno dei Pappali, ignorando tutto il resto. A me dispiace che vada così, perchè abbiamo fondamentalmente distrutto i buoni propositi e se possibile ci siamo scazzati ancor di più di come ci fossimo scazzati nel dopopartita.
Mi auguro che in futuro possa prendere la cosa più serenamente, ignorare i commenti altrui (quando li ritieni meritevoli di essere ignorati o stigmatizzati) e, se proprio c'è da polemizzare, di farlo in privato e tra gentiluomini.

C'è questo gusto della polemica che va assolutamente eliminato. A partire da noi katenacciari. Diamo di noi stessi un'immagine inattaccabile (avrei voluto scrivere "il buon esempio", ma mi sembra un'espressione piuttosto arrogante).

p.s. non ho mai privato nessuno del diritto di parola su un blog attraverso la moderazione. Io non credo che gli esseri umani siano incapaci di autogestirsi. Non smentitemi.

p.p.s. Pappalettere, ti voglio bene.

Michele ha detto...

Pappa love katenaccio...

giggione ha detto...

Bravo duni.
Grazie del tuo post.
Ricambio completamente.

Soda ha detto...

A me le partite col Pappalettere sono quelle che piacciono di più! :)

Questo per dimostrare come i punti di vista siano diversi e discordanti.

Cerchiamo dunque di non farci prendere dall'ansia da forum, scriviamo di meno e parliamo di più di persona.
E come dice Dino, pensiamo a divertirci in campo!

Just my two cents,

Soda

basandro ha detto...

mmhhh...my two cents...
e chi sei,kent brockman???eheh(citazione colta)

Soda ha detto...

Conosciamo bene i Simpson...:)

giggione ha detto...

Vorrei comunque sottolineare che Soda, non sapra' giocare al pallone (e comunque quando ci ho giocato insieme l'ho visto segnare in tutte le maniere), ma e' veramente un signore.