domenica, ottobre 05, 2008

la furia degli elementi

Il memorial Gasso #2 verrà ricordato per la prima resa (a memoria di Duni) dei pettirossi al cospetto del clima. Nemmeno la neve al torneo di Storie ci aveva fermato, c'è voluto un inizio di bufera che ci ha costretti a ripararci a metà della terza sfida.
Il Memorial era già bello che chiuso con i Pappalettere che, complice la classifica avulsa, avevano già vinto alla fine del secondo match e si sono fatti travolgere dai Rosafante nell'ultima sfida.
I pettirossi chiudono secondi a causa della sconfitta per 2 a 1 proprio nello scontro diretto con i Pappali. Qualche rimpianto in effetti c'è, per una partita che poteva essere sicuramente non persa, forse addirittura vinto.
Ha deluso l'attacco, sulla carta indistruttibile, nella pratica un po' troppo trafficato. Abbiamo preso solo 2 gol in 2 partite e mezzo (uno, tra l'altro da antologia). Usciamo a testa altissima, anche se la coppa è un'altra cosa.

Giangi 6,5: prova di grande solidità e sostanza per il nostro portiere del Gasso. Un intervento memorabile contro il Pappalettere è forse il gesto tecnico migliore offerto dal Katenaccio insieme al solito gol dal centrocampo di Cruz. Così, le cose sue. In ogni caso il nostro portiere da quadrangolare non delude mai.

Mimì 7: anche lui è uomo da tornei. In verità sono rare le volte in cui toppa, ma questi happening li gioca sempre a marcia superiore. Una sicurezza nei due match, un incomprensione con Yuri costa davvero troppo nell'economia del torneo (ma è anche vero che Makako trova il gol che vale una stagione), ma non si può non elogiare il suo rendimento globale.

ReAle 7,5: un'esibizione impressionante. La fascia destra è sua, c'è poco da fare. Anticipi a manetta, ispira un sacco di contropiede, palla al piede è uno schiacciasassi. I terzini sinistri oramai sulla via del tramonto lo guardano ammirato. Prova anche a imbeccare le punte, ma con scarsa fortuna. Non è colpa sua.

Duni 6,5: gioca pochino, gioca con le sue solite condizioni fisiche del periodo, ma gioca bene. Con la Nardullese è spesso chiamato a dettare il passaggio nelle trame ispirate con Puma, Cruz e Soda. Quando è in campo con Rosafante e Pappa si batte e non demerita. Anche se non si è potuto esprimere del tutto, lascia il campo con buone sensazioni. Adesso proverà a star lontano dai campi per una decina di giorni.

Puma 7: la furia degli elementi sta anche nelle sue urla, nel suo mandare fuori dal campo Cruz (giustamente) per una sua intemperanza, per essere l'unico in grado di fare il foro al Pappalettere con un colpo da biliardo, per essere riuscito a calmare Cruz e portarlo al partitone che consente ai Pettirossi di battere la Nardullese. Una prova da Capitano, con la C maiuscola.

Yuri 5,5: un cavallo pazzo. Sulle sue doti atletiche e di temperamento credo che non ci sia più nulla da contestare, è un Katenacciaro vero. Ma non può vagare per il campo. E lasciare a Makako lo spazio per un tiro, seppur difficile. Verremo puniti. Quando riuscirà a non perdersi per il campo sarà un giocatore molto migliore.

Soda 6,5: anche per lui, come per Duni, è più panchina che campo. Ma quando c'è si fa trovare pronto. Costretto ad arretrare il baricentro per il traffico in attacco, fa il vice-Puma, l'aiuto-Puma, il Beckenbauer. Cerca il pallone, detta il passaggio, imposta. Manca solo un po' di interdizione e abbiamo un nuovo mediano di qualità senza doverlo andare a trovare altrove.

Cruz 6: impalpabile contro il Rosafante, furioso contro il Pappalettere, migliore in campo contro la Nardullese. Non è Picasso, è Cruz. Non si capisce come gestirlo, probabilmente non può fare l'ala, va trasformato in Ibra, come Soda suggerisce. In ogni caso gli si perdona (quasi) tutto quando prende posto sulla sua tabella del campo del Free Time, realizzando l'ennesimo gol da antologia.

Marco 5: una delle note stonate del memorial. Non sembra cattivo come le altre volte, spesso arriva molle sugli interventi e questo contro il Pappalettere non è possibile. Tira poco, non incide. Soffre più di tutti gli altri la trazione anteriore del Katenaccio, che oltre ad essere un ossimoro è anche molto meno produttivo.

Lukano 6: anche per lui non è giornata, anche se riesce a fare qualcosa in più di Marco. Spesso troppo solo nel costruire le manovre, e al pensiero che lui e Sbrings insieme potrebbero distruggere ogni difesa con un po' di intesa, ti viene il coccolone. Inutile anche la polemica a fine gara con Giggione. Unica nota positiva è il gol (decisivo) contro il Rosafante. Per il resto, poca roba.

Sbrings 6,5: il più sacrificato di tutti. Vorrebbe giocare con la squadra, ma la squadra non c'è. Vorrebbe tirare in porta, ma viene falciato da Ladisa in un fallo da cartellino rosso. Vorrebbe dettare il passaggio, ma il traffico non è costruttivo, anzi. Lui ci mette il fisico, il suo solito impegno. Difficile vederlo al di sotto della sufficienza.

11 commenti:

Michele ha detto...

La partita con il Rosafante è stata sospesa per pioggia; essa verrà ripetuta per gli ultimi 7 minuti di gioco a partire dal risultato di 4 a 0 nel canalone di japigia.

Comunque un grazie al katenaccio per la bella prova in campo e fuori: una dimostrazione di signorilità.

Giangi ha detto...

ringrazio gli amici del katenaccio per avermi dato la possibilità di disputare nuovamente il memorial gasso dopo la prima esperienza con il rosafante,giocare con voi è sempre un piacere.Onore al makako che mi ha violentato ancora una volta,almeno però il pirellone l'ho fermato :P
io cmq darei mezzo voto in più a yuri per le straordinarie ciabatte esibite nel dopo partita.
E per fortuna nn c'era l'antidoping o sarebbe bastato raccogliere un campione d'aria dal nostro spogliatoio per rovinarci :D

Soda ha detto...

Il torneo è stato bello e bisogna ringraziare, ma ormai è così scontato da sembrare superfluo, gli amici del Pappalettere che in maniera amatoriale riescono a farci giocare e a farci divertire sempre.
Mi sia concesso di aggiungere che anche la cena, dopo,è stata fantastica. :)

A tutti dedico questa frase:"...poteva diventare generale ma decise di diventare se stesso...". (Apocalypse Now)

Vostro,

Soda

marcolinho ha detto...

vabbe questo 5 mi giunge incomprensibile, cmq mi adeguo. Forse ti 6 scordato caro Dino che ho fatto una partita da terzino e l`altra da centrocampista, ma lo spirito di sacrificio non mi sembra sia stato premiato, cmq significa che la prossima volta giocherò ankio soltanto davanti sbattendomene di tornare in difesa.

mario -Mr President- ha detto...

se c'è spazio nel canalone possiamo giocare anche noi gli ultimi 10 minuti, eh! ;-)

Doonie ha detto...

Soda presidente del Senato!

Doonie ha detto...

Forse sono stato severo. Sicuramente non ho visto la partita con il Rosafante, non tutta almeno.

Lo spirito di sacrificio è sempre premiato, manneggia a te che dici ste cose :)

giggione ha detto...

volevo ringraziare le compagini del network per la partecipazione al quadrangolare.
Gustoso e piacevole nonostante la bufera finale che ci ha tolto il gusto della consegna della coppa.
alla prossima
Giggione

P.S. soda sei un grande e grazie
P.P.S. lukano, attendo le tue scuse

Denno ha detto...

abbiamo prenotato al free tme per mercoledì alle 21

Julian Ross ha detto...

Grandi tutti ragazzi!
Non ho visto le partite, ma dal commento di marco e dallo spirito di sacrificio, capisco che almeno il 5,5 è necessario, e per decreto presidenziale vorrei che andasse almeno questo voto alle statistiche :)
Complimenti ai coralli per la vittoria, e complimenti a noi per il solito spirito e il solito impegno.
Mi fate un resoconto della cena?

Doonie ha detto...

5 e mezzo sia :)
però accettate l'idea che io possa sbagliare le pagelle di mezzo voto, specie quando sbaglio qualcosa in meno in campo come sabato!