giovedì, luglio 05, 2007

aresta fa bene!

Il Katenaccio, reduce dall'inizio della preparazione atletica estiva che ha visto il raduno nella braceria di Monopoli che ci rivedrà tante e tante volte protagonisti, confeziona un bel successo contro Proforma, apparsa in difficoltà fisica e nemmeno troppo fortunata, dato l'infortunio pressochè immediato di Enzo, costretto a subire pure 10 gol dalla porta. 10 a 2 il risultato finale per un match che andrà rigiocato in condizioni più paritarie. Ma il Katenaccio, a tratti, ha davvero divertito. E questa è la notizia più bella.

Gino 8: il migliore in campo. Difficilmente fa la cosa sbagliata, si supera più volte sulle uscite (cosa davvero insolita) e sulle parate laterali. E' sempre lucido e dà sicurezza a tutto il reparto. Evidentemente, la frittata di zucchina consumata nel prepartita aveva poteri medicamentosi. Al prossimo match, rilancerà con il calzone di cipolle (utile per migliorare ancora di più le uscite, non foss'altro per l'eliminazione fisica degli avversari?)

Dario 6,5: torna dalla Svezia e ci fa capire quanto la sua solidità difensiva sarebbe stata preziosa al torneo di Storie. Nella prima parte di gara potrebbe organizzare un barbecue con gli amici sul praterello che gli avversari gli lasciano e lui si crea. Dopo mezz'ora però, i polmoni gli ricordano che in Svezia faceva un pò più fresco e che lì lui praticava altre attività fisiche che non hanno nulla a che fare con lo spingere (o forse sì..)

Mimì 7: il solito. Ma di quei soliti di cui non ti stancheresti mai. Preciso, puntuale, combattente, buono coi piedi, bravo di testa, sicuro, anticipi giusti, saltato poche volte (e per deconcentrazione). Marca Piva (a proposito, sapevate che l'attaccante avversario era il regista de La Capagira e Mio Cognato) e tutti gli altri lasciando passare ben poco. Per tutto il resto, c'è la frittata di zucchine taumaturgica di Gino.

Duni 6,5: partita di ottima quantità e di media qualità (niente di nuovo sotto il sole). Nel finale spinge come un disperato, come ama fare nei finali di partita, quando gli altri smettono di correre e allora giocare alla solita velocità già basta a sembrare dei fenomeni. Un paio di ottime incursioni, un pò troppo precariato come difensore puro, ma partita ampiamente sopra la sufficienza. E alla fine, arriva anche il gol di Soda su suo passaggio filtrante, dopo un'ora di passione.

Puma 7: ma sì, siamo generosi. Voto trascinato dai 3 gol e dall'ottima prestazione del pacchetto arretrato tutto, che gli permettono di giocare da ala destra per praticamente tutta la partita. Di filtro non se ne parla, manco fossero sigarette nazionali. Ma ha spazio e voglia di correre quando si tratta di offendere e ha la fortuna di non causare scompensi. Perchè sei tu, ma prossima volta (ginocchio permettendo) ti dò tante botte sul culetto se non fai il regista.

Cruz 7,5: giusto valorizzarlo in partite così. Il tabellino è forse un pò magro, ma gioca come deve. Si incaponisce meno del solito. Dimostra a tutti e sopratutto a sè stesso che può lanciare praticamente chiunque, in ogni zona del campo. Di prima, pensandoci, trotterellando. Sembra divertirsi e quindi la qualità ne risente. Alla fine, sti brasiliani sò così. Fra un pò comincerà a fare come Adriano, che dice che tiene la saudade e poi si skhatta, gli viene la vendra e non segna manco sottotortura.

Soda 7: anche qui è il tabellino a parlare, e dobbiamo sorvolare sul fatto che per 5 gol fatti, se ne mangia almeno altrettanto. E' giusto allora citare lo splendido primo gol, quel tapin al volo che finisce sulla traversa, e il tentativo attraverso metodi davvero beceri di farmi fare il gioco della saponetta nella doccia, dove evidentemente vuole consumare istinti la cui natura non voglio indagare. Per il resto, è un continuo (non) trovarsi con Duni, che un giorno è lento, un giorno è brutto. Alla fine però, si trovano, si trovano.

8 commenti:

Puma ha detto...

Cmq ieri l'ho fatto il regista, sono mancato un pò in interdizione piuttosto...

Doonie ha detto...

allora dovevi fare il mediano..il numero 4..anche se con le maglie nuove non esistono più le numerazioni di una volta, le rondini a primavera, mezze stagioni etc etc etc..

Puma ha detto...

Infatti ieri avevo la maglia di Totti, questo spiega anche lo scarso movimento in copertura...

Doonie ha detto...

cmq col senno di poi il 7 me lo potevo pure mettere..:)

Pirellone ha detto...

Ma Cruz non è argentino?

Puma ha detto...

Il nostro Cruz è brasiliano..

Soda ha detto...

Vabè...il regista in campo c'era comunque...
Lacapagira...scusate ma non si poteva non fare questa battuta.
Vostro,

Soda

mik ha detto...

La rivoluzione pappale continua...