sabato, gennaio 20, 2007

la buona notizia? abbiamo culo

Il più brutto Katenaccio del Torneo di Storie riesce a mantenere l'imbattibilità contro i modesti ma arcigni A.C. Pinati. Partita piuttosto piacevole, che si conclude 2 a 2.

Pettirossi in campo con 7 uomini contati e con Duni e Soda che saltano il turnover per servire la squadra. Assenti eccellenti Marco e Andrea, la cui defezione contemporanea ha probabilmente determinato l'incapacità della squadra, pur tosta e combattiva, di fare il salto di qualità.
Partenza e i Pinati iniziano a giocare in un modo che non abbandoneranno più: palla lunga per il numero 10 (ottimo attaccante) e quello che si riesce a prendere si prende. E' tattica la grossa difficoltà del Katenaccio, disabituato a giocare per palle alte e con lanci diretti dalla difesa: la squadra si fa trovare lunga e poco propositiva sulle fasce con Dino e Dario costretti a rimanere prudenti per evitare sovrapposizioni e giochi di sponda. Subito brivido per il Katenaccio con una punizione di seconda sparata in porta senza deviazioni..culo doppio perchè nessuno tocca il pallone. Primo palo del 6 dei Pinati con girata improvvisa con Duni che copriva il lato facile e l'attaccante bravissimo e sfortunatissimo. Ancora palo, Gino appare lento su una deviazione di Mimì. Il gol è nell'aria, la nostra squadra è visibilmente in difficoltà, e infatti arriva un diagonale tutto sommato piuttosto fortunoso. 1 a 0.
Katenaccio furbo e pronto, trova il pareggio non più di 2 minuti dopo: mentre la difesa si schiera, Cruz serve Puma che di piattone insacca nel sette lontano. 1 a 1, e pace fatta. La fine del primo tempo è il momento migliore del Katenaccio, grazie a un'azione con non meno di 5 tiri in porta (ma come abbiamo fatto a non segnare?) e una serie di pregevoli punizioni di Cruz. Fine primo tempo: 1 a 1, ma la sensazione che potrebbe andare molto meglio.
Ma il secondo tempo vede i problemi del primo (squadra lunga e fasce bloccate) ripetersi ed evidenziarsi ulteriormente. Attacco poco reattivo, che non sfrutta un portiere tutt'altro che ineccepibile, e avversari costantemente nella nostra metà campo con 3 uomini, rendono la ripresa un pò 1 passione. Eppure il Katenaccio si porta in vantaggio con un tiro di Cruz, e vengono raggiunti, non prima di un salvataggio sulla linea di testa di Duni su punizione, e 1 altra traversa (bella parata di Gino). E' un tiro viziato fortemente dalla deviazione di Dario a punire il nostro portiere tutt'altro che fortunato, visto che è al 3o autogol subito nelle ultime 3 uscite.
La partita poi si addormenta un pò, se non per 2 fiammate degli A.C Pinati (il numero 10 che manda a pisciare Duni con un tunnel e tira fortissimo, gran parata di Gino, e Gino che simula Pagliuca alla finale dei mondiali '94, salvato dal palo dopo un lancio senza pretese degli avversari) e sopratutto una splendida occasione per Cruz, imbeccato alla perfezione da Soda, che solo davanti al portiere non ha la freddezza necessaria per chiudere il match.
Finisce 2 a 2, il Katenaccio non merita il pareggio, ma avrebbe potuto anche vincere.

Gino 6: solita insicurezza, qualche volo pindarico (specie nel secondo tempo), spaventi (sempre nel secondo tempo), poche colpe nei 2 gol presi, molte di più in occasioni da potenziale frittata. Una pagella schizofrenica che può comodamente essere riassunta in una sufficienza.

Duni 5,5: partita difficile per il terzino sinistro, in difficoltà per il pressing quando imposta (e infatti spesso lascia scorrere 1 pò troppo il pallone) e in generale per l'eccesso di maglie gialle quando la squadra deve difendere. Poca sicurezza, che lo condiziona..peccato, quando si propone non fa brutte cose, e realizza anche 1 paio di interventi difensivi al limite del decisivo.

Mimì 7: partita ottima anche se non da Cannavaro. Probabilmente lui non è al 100% della forma, sicuramente ha contro 1 avversario piuttosto tosto, che però riesce ad arginare quasi sempre (e quando non ci riesce lui è ben aiutato). Sicuramente senza di lui si sarebbe messa molto male.

Dario 6: partita difficile e sfortunata. Rispetto a Dino, padrone dell'altra fascia, c'è 1 pò di tranquillità in più. Ma in quanto a spinta è assistito poco quando c'è, e c'è troppo poco. Peraltro, è sfortunato protagonista della deviazione decisiva nel gol del pareggio dei Pinati. E probabilmente, come me, esce dal campo incazzato per non aver potuto correre come voleva.

Puma 6: partita molto difficile da valutare. Segna un gol, ed è buono. Aiuta poco a ripartire, ed è poco buono, corre tantissimo (spesso fa reparto da solo) ed è buono, tocca pochissimi palloni e non è colpa sua, quando ce li ha passa troppo poco, e non va bene. Come per Gino, la sufficienza mette tutti d'accordo. Starò diventando democristiano?

Cruz 5,5: altra partita carica di rimpianti per questo attaccante fuori posizione, centrocampista che non fa interdizione o ala che non fa la fascia, a gusto vostro. Eppure, il suo gol lo porta sempre a casa, se ne mangia un altro, si impegna e dà sempre la sensazione di poter fare la differenza. Quando la farà, gli metterò un bel votone, ma di gusto.

Soda 5,5: avremmo voluto un attaccante più cinico quest'oggi, ma decisamente non è stata la sua partita: a prescindere da sue eventuali colpe, è sempre fin troppo braccato e tutto sommato qualche gol di rapina potrebbe anche farlo. Gioca tanto di sponda con Cruz ma a casa porta, nella sostanza, davvero poco.

2 commenti:

Caino ha detto...

Gino sei una merda hai fatto il bidone giovedì!!!

Pirellone ha detto...

Credo sia stata colpa di Doonie.
Questo è sobataggio, ma il Pappa è un rullo compressore come l'Inter