giovedì, giugno 07, 2007

mi vesto di blu e vado in vacanza, ma non alle far oer

Il Katenaccio continua a farsi beffe di sè stesso andando a pareggiare 2 a 2 contro i Cani da Birra in un'altra partita che rivede verso il basso il limite dell'indecenza dei pettirossi al torneo di Storie.

In avvio facciamo i forti, rinunciando al gol che ci spettava di diritto per il ritardo degli avversari. Mai scelta fu + sbagliata. E dire che l'inizio sembrava di quelli clamorosi: Duni parte sulla fascia, a un certo punto tocca di tacco a Marco che si accentra e spara un terra-aria per il vantaggio katenacciaro. Poi, il buio. Probabilmente il peggior Katenaccio della stagione viene fatto a fette dai Cani da Birra la cui inefficacia offensiva ci ha salvato da una goleada. Mimì, con la testa alla procreazone, cincischia spesso e volentieri col pallone tra i piedi; Gioacchino viene puntato e saltato. Il filtro è assente, come il movimento in avanti.

Non a caso, subiamo il pareggio su calcio d'angolo, per la 2a partita di seguito. Il gol del 2 a 1, poi, è il + fedele quadro della situazione: Mimì perde il pallone centralmente, sulla destra ci ridono e ci scherzano, taglio centrale e tutti a casa.
Il primo tempo finisce 2 a 1 con alcuni ululati da Dino e Gino nel tentativo di svegliare i compagni.

Nella ripresa il Katenaccio gioca decisamente meglio (o gioca in modo normale, vista la pochezza avversaria), eppure non segna. Crea tante occasioni, e almeno altrettante si perdono al limite dell'area. Lo showman è Cruz, probabilmente alla sua peggiore prova in carriera con il Katenaccio. La quantità di contrasti persi per mancanza di voglia, di contropiedi indotti, di passaggi non fatti sono degni delle statistiche (al positivo) di Lebron James nel NBA. Ed è Marco, con un altro gol da PC Calcio 5.0, a risolvere almeno in parte la disfatta. Nel recupero invece che assediare rischiamo pure di prendere il 3 a 2. Insomma, un incubo. Squadra stanca, scarica, senza idee. Se poi la difesa (in particolare Mimì) cincischia, meritiamo certe disfatte.

Gino 6: sostanzialmente inattivo, non fa parate di grandissima difficoltà, eccetto un intervento a inizio gara. Purtroppo è obbligato a recuperare i palloni dal sacco per errori altrui e nel secondo tempo si limita a guardare il film. Probabilmente, un film con fin troppa suspance e colpi di scena per i suoi gusti.

Mimì 4,5: il giudizio è probabilmente eccessivamente severo in assoluto, perchè gioca sì male, ma è anche vero che ci ha viziato. Però, se si pensa all'andamento della partita (che è pur sempre finita 2 a 2) e a un paio di rincorse pericolosissime nella ripresa, dopo aver perso il pallone (è anche vero che stato lasciato praticamente solo), la prestazione oltre ad essere insufficiente è risultata anche pericolosa.

Duni 5,5: parte bene, ma poi non svolta. Servito praticamente zero dai compagni di squadra, si danna l'anima ma non cambia la squadra, adagiandosi preoccupantemente alla qualità di gioco dei pettirossi. Nella ripresa la sua propulsione è sacrificata in nome del gioco e dei piedi buoni di Gioacchino, inserito in posizione ben più avanzata.

Gioacchino 5: primo tempo semplicemente da incubo (gioca in una posizione obiettivamente inspiegabile, ovvero quella di terzino destro). Nel secondo tempo può operare nella sua posizione più congeniale ma, complice il prevedibile traffico dovuto all'assedio Katenacciaro, spesso è costretto a tocchi veloci e non alle sue verticalizzazioni. Insomma, risulta incompiuto.

Puma 5,5: il fantasma di sè stesso nel primo tempo, decide che deve fare la differenza in attacco mentre gli avversari lo tagliano tipo sushi e sashimi. Nella ripresa gioca terzino sinistro o qualcosa del genere (a quel punto, che senso aveva togliermi) e sopratutto mette le palle che il buon Trizio talvolta giudica perse. Cresce lui e la squadra va un pò meglio, almeno agonisticamente.

Marco 7: non è che faccia niente di trascendentale. Ma di sti tempi è semplicemente indispensabile. Sfrutta i suoi polpacci al tritolo e tira due minelle delle sue, a inizio e a fine gara, da sinistra e da destra, da attaccante e da difensore. In mezzo, vivacchia, si propone, deve sacrificarsi in posizione di terzino quando invece da attaccante, forse, avrebbe fatto la differenza.

Cruz 4: come dice lui, migliora di mezzo punto rispetto all'ultima prestazione. Ma non sarebbe stato nemmeno così illecito confermargl il 3,5. Non ne fa una giusta, nemmeno per sbaglio. Il clou è nel finale, quando 3 contro 2, invece di passare a uno dei due compagni completamente liberi, spara alto. Nel dopo-gara dirà: "la cosa bella è che li avevo visti benissimo entrambi". Fortuna che la stagione sta finendo, Cruz ha la saudade, c'ha voglia di mare, c'ha voglia di sachjececcos (ho le idee chiare sulle sue priorità).

Soda 5: combatte meno del solito, spesso non crede nei compagni, non crede in sè stesso. Si nasconde dietro gli avversari e ha difficoltà a tirare, non riesce nel dribbling, non incide. Eppure stava riuscendo a trovare il gol anche fatte queste premesse! Ma il gol non c'è, e non c'è anche per lo scempio di Cruz nel finale, che lo portano a una (questa volta giustificata) incontenibile rabbia, dentro e fuori dal campo. Ma giocando bene, avrebbe avuto ragione su tutta la linea.

12 commenti:

mik ha detto...

Allora, Doonie, che dici di organizzare questo incontro 11-11 Pappakatenaccio - Rosanardullese?
Io torno adesso dal 20 al 30 giugno. Meh, organizza per una domenica o un sabato.

Soda ha detto...

Ma perchè: mercoledì abbiamo giocato a pallone? °__°

Voglio inoltre far notare una cosa: se si decide di fare i cambi tipo ogni 15 minuti, almeno così abbiamo sempre fatto, che i minuti siano 15 e non tipo 8-10...
Farmi 20 minuti in panca quando si è in 8 ha avuto il sapore della punizione...Fatto sta che con me in campo si stava vincendo, con me fuori la partita era 2-1 per gli avversari... ;)
Mi sarò pure "nascosto" come dice Dino ma a fine partita strizzando la mia maglietta gocciolava il sudore...

Senza polemica ma un pò rotto di palle,

Soda

Doonie ha detto...

mik, accertiamoci prima che gli sfidanti ci stiano..poi prenotiamo..

riguardo il match di mercoledì:

pure io sono uscito senza più rientrare e senza un reale senso..

condivido il fatto che si debba stabilire una regola. Ovvero, o i cambi sono davvero sistematici (e vale anche per le partite decisive o per quelle che si mettono male), oppure li facciamo a chiamata e basta. Ovviamente, anche per evitare querelle a ogni partita, sono per la prima ipotesi.

mik ha detto...

Dino, organizza, chiama i Nardullese e i rosafante ed iniziamo ad organizzare...

Soda ha detto...

Più che una regola, io mi riferivo alla situazione specifica di mercoledì. In 8 fare quasi tutto il primo tempo in panchina è stato per me umiliante, oltretutto visti i risultati in campo...
Poi io sono il primo ad accettare le decisioni del capitano, dalla convocazione al cambio, ma contro i "Cani da Birra" e in 8...

A me piace giocare e vincere.
Sono ciuccio, ciuccissimo non c'è dubbio. Credo ci voglia umiltà ad ammetterlo...
Sulla base di queste premesse spero valutiate il mio post con la massima serenità. ;)
Amabilmente vostro,

Soda

Puma ha detto...

uagnu', io non ho l'orologio in campo...quando pensate che sia passato abbastanza tempo chiamate il cambio. Tra l'altro guardando la partita dalla panca potete capire anche meglio chi necessita una sostituzione.

mario -Mr President- ha detto...

eeeeeee noi siamo riusciti a perdere con i cani da birra..c'è sempre chi sta peggio, come si dice.. cooooooomunque mi son permesso di scrivere visto che leggo che si parla di noi fortissimi Nardullensi..Doonie o Mik ci potete porre la questione anche directly anche sul nostro blog.
Ciao uagnuni.

Mimì ha detto...

Cmq ho giocato male perchè ad inizio partita nn ho proclamato la frase porta fortuna: "Buona partita a tutti!!" con seguente applauso di incoraggiamento :)

Apparte gli scherzi scusate per il bruttissimo primo tempo che vi ho costretto sopportare...

....mi rifaccio sicuramente alla prossima partita!!

FORZA KATENACCIO

e che la forza sia con tutti noi

mik ha detto...

Uagnù, ma perchè non vi aprite un ofrum, come il Pappalettere?

Doonie ha detto...

se non dite che lo facciamo perchè vi copiamo..ci pensiamo :)

mik ha detto...

Come vanno i preparativi per la sfida Nardullese.Rosafante contro Pappalettere-Katenaccio?

mario -Mr President- ha detto...

mi inserisco come Presidente Nardullese nella questione amichevole pro-distensione fra le nostre ispiratrici squadre biancoverdi e pettirosso. Come avevo già detto sul nostro blog per noi non ci sono problemi per sfidarvi in tale circostanza. Come posso intuire il vostro dubbio è se su un campo 11 e 11 campiamo contro di voi che, soprattutto fisicamente, ci avete spesso messo in difficoltà. Quello che voglio dirvi io, però, è che se ci mischiate con ragazzi a noi ignoti è peggio. Almeno questo è quello che penso io, visto che riusciamo a non capirci già fra noi sui campi 7e7, figuriamoci su un 11e11 con sconosciuti come compagni. Quello che vi propongo io allora è: ammettendo cmq il fatto che da soli ci spezzereste le gambe, IO, illustre et magnanimum Presidente posso includere nella Nardullese l'anima della squadra bestia nera del Katenaccio: Ac Pinati. Almeno con questi siamo molto legati e garantirebbero un livello più alto alla nostra squadra, vista la presenza per esempio di un Signor difensore,Lucio,che essendo fratello di uno dei nostri ci porterebbe anche il capocannoniere del torneo di Storie, per dirvene uno. Aspettando vostre news vi mando tanti bacetti ai bambini.
Mario